Pelle

10 07 2011

Pelle lucida

candore di stelle

riflessi di eternità

ermeticamente sigillati

in un attimo.

Umide percezioni

calde d’estate

notte fredda

e gocce di piacere.

Passione lenta

rapida

esplosiva

cauta

silenziosa

deflagrante

e ancora occhi e mani

mani e sguardi

sguardi e sussulti.

Scivolando sulla tua pelle

mi vesto delle tue spezie

divoro l’oscurità

mentre l’alba

fuori

divora il mondo.

I miei vizi

e le tue virtù

niente in confronto

al sole

che prepotente

colora i nostri corpi

avvolti nei sospiri

del tempo

che non muore.

 








%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: