io, te…il mare…

4 05 2009


Scolpiti nell’aria, immobili…
fermi a contemplare uno spettacolo indimenticabile…
una danza senza balletto…
una commedia senza scenografia…
una poesia senza parole…
siamo noi, un pubblico ristretto che non sa e non può applaudire…
due anime strette e vicine che si scavano dentro a vicenda…
solo due anime, due cuori, e il mare…
due puntini nell’immensità di quella distesa di onde, spruzzi e pace…
serenità, felicità e libertà…
lo scorrere delle onde verso la riva è il metronomo di una sinfonia che solo noi riusciamo a sentire…
una musica lenta e ponderata ma che provoca emozioni e causa sentimenti tutt’altro che lenti…
il sole si nasconde quasi a voler lasciare che sia un’altra luce a scaldarci…
la luce dei nostri occhi, dei nostri sguardi…
non c’è paura, non c’è timore…
c’è felicità…
la felicità scaturita da ogni singolo gesto, da ogni impercettibile pensiero, da ogni minuto passato senza che ce ne accorgessimo…
e poi il mare…
è sempre lì…
continua la sua paziente corsa attraverso il tempo…
metafora e allegoria della vita stessa…
a volte calmo e tranquillo, a volte burrascoso e violento…
ma alla fine le onde continueranno a muoversi avanti e indietro…
senza che niente possa arrestarle…
ne oggi, ne mai!

Annunci







%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: