vita in caduta libera…

30 04 2009

Vivi…
ora, adesso, subito…
non confinare le tue passioni…
non sopprimere i tuoi sentimenti…
la paura? nient’altro che una gara con te stesso…
esprimiti come pensi sia giusto…
non pensare al giudizio degli altri…
cerca la verità…
inseguila, e quando la trovi difendila…
non importa quanto alta sia la rupe…
dopo il lancio sarete sempre solo tu e l’aria…
non chiudere gli occhi per sentirti invisibile…
ma guarda il mondo, osserva e impara…
lasciati guardare…
perchè tanto più gli occhi sono su di te, tanto più il mondo si arricchirà della tua presenza…
non lasciare che i dubbi ti scavalchino…
ma risolvili prima che loro ti portino troppo lontano dalla tua strada…
il tuo cuore lo conosci, nessuno può conoscerlo meglio di te…
e non permettere mai che nessuno si prenda gioco del tuo cuore…
ragiona quanto basta per raggiungere i tuoi obiettivi…
non fare previsioni azzardate…
la tua vita sono le tue scelte…
non correre troppo con la mente…
ma non smettere mai di sognare…
il sogno è l’unico appiglio che hai verso quel mondo ideale che con amore e pazienza cercherai di costruire, sperando che un giorno gli altri possano apprezzarlo e viverlo come fai tu…
e poi non fermarti mai…
non smettere mai di negare tutto ciò in cui credi…
a volte sei nel giusto, a volte nel torto…
ma rimane sempre e comunque una questione di punti di vista…
sforzati di capire il punto di vista di chi hai di fronte…
perchè non c’è piaga più grande dell’egoismo in questo mondo…
ama…
ama incondizionatamente…
ama follemente…
ama fino alla fine…
ama sempre e solo chi sa darti quello che di cui hai bisogno…
chiunque sia…
ama al mattino…
ama la sera…
ama in solitudine…
ama chi senti di amare…
ama chi vuoi amare…
ama semplicemente perchè ne hai bisogno…
alla fine riguarderai indietro e la tua soddisfazione sarà la spinta più grande verso il tuo futuro…
non congratularti troppo con te stesso…
perchè il viaggio continua…
vivilo, percorrilo, amalo e sognalo come solo tu sai fare…





il volo…

23 04 2009

vieni a prendermi…
portami dove vuoi…
spiega le tue ali…
afferrami in volo e trascinami oltre gli oceani, oltre le nubi, oltre noi stessi…
mostrami i luoghi dove prendono vita i tuoi sogni…
dove sei libera di amare…
acceca i miei occhi con le immagini di un amore così intenso da togliere il respiro…
tienimi stretto a te come se lasciandomi cadere perdessi tu stessa il tuo cuore…
libriamoci insieme sopra ogni cima di questo piccolo mondo…
perdiamoci…
saliamo più su, oltre le stelle fino a sfiorare l’infinito…
attraversiamo il tempo e lo spazio…
fermiamoci sulla più lontana nebulosa, abbracciati e stretti come se fossimo un corpo solo…
guardami negli occhi come solo tu puoi fare…
la mia anima è un libro aperto…
sfoglia dove vuoi, fermati sui capitoli che più ti divertono…
sorridi…
perchè dove siamo non c’è odio, guerra, dolore…
ci siamo solo io e te…
circondati dalla felicità che abbiamo rincorso fino quassù…
solo noi…
e il nostro amore…





resta ancora…

15 04 2009

pioggia-abbraccio

la nebbia si dirada…
la luce riesce a fendere con chirurgica precisione ogni lembo di quel telo grigio che si è posto davanti ai miei occhi da troppo tempo ormai…
le minuscole gocce d’acqua mi sfiorano la pelle quasi a volerla preservare dall’imminente impatto con il calore di un sole che i miei occhi non hanno mai visto prima…
ho la gola secca…
di centinaia di parole che avrei potuto dire non me ne viene una sola…
un misto di paura ed eccitazione colpisce il mio cuore spezzando ogni catena di logica prevedibilità e portandomi in uno stato di frenetica attesa…
le pupille si ridimensionano…
i primi minuscoli raggi riescono a toccare il mio sguardo che non riesce a staccarsi da quella fonte luminosa così potente da riuscire ad oltrepassare lo strato denso e umido di quella foschia…
il respiro si fa più veloce…
il battito del cuore aumenta la sua frequenza…
il tempo si ferma…

ora ti vedo…

non un’immagine dettagliata o una nitida figura…
contorni…
riconosco chiaramente i capelli, la forma del mento, la larghezza delle spalle…
ti ho vista mille volte davanti a me…
ma non sei mai stata così bella…
una figura evanescente…
ad ogni fluttuazione dell’immensa nube che si dissolve davanti ai miei occhi mi mostri la tua ombra protetta da quella fonte luminosa che ancora una volta mi spaventa e mi eccita…
non ti muovi…
resti immobile per permettere ai miei poveri occhi di mettere a fuoco la tua immagine…
ho intravisto i tuoi occhi…
due perle nell’immenso splendore del tuo viso…
troppo distante per percepire il mio cuore…
troppo vicina per poter andare via senza che io ti abbia stretta fra le mie braccia…
resta ancora…





In fondo stiamo solo tornando a casa…

10 04 2009


se è vero che in questo mondo siamo solo di passaggio, a volte c’è bisogno di scegliere le persone giuste con cui intraprendere il viaggio…
spesso è difficile scoprire chi di noi ha le ali ma gli angeli, si sà, volano in gruppo…
e se il fluttuare di ogni piuma è lo scintillio di ogni anima amica, ognuno di noi possiede le ali giuste per volare sopra al mondo, libero…
siamo tutti angeli e ci cerchiamo in questo immenso cielo dove le stelle sono i nostri sogni e le bianche nuvole i nostri sentimenti…
capiterà di incontrarci in una nube…
prima di scendere di nuovo sulla terra come pioggia, per vivere ogni momento nel ricordo di quei fuggevoli attimi in cui ci libravamo sereni sopra ogni rancore, dolore o tragedia…
continua a volare, tu che conosci il cielo…





Uno sguardo…

4 04 2009


Guardami negli occhi…
così che io possa perdermi nei tuoi…
scorgere l’orizzonte della tua anima, nell’attesa dell’alba delle tue passioni…
lasciami attraversare quella impenetrabile barriera che separa il mondo dalla tua fragilità…
voglio conoscere i tuoi pensieri, scorrere i tuoi ricordi, scrutare le tue paure…
non desidero altro che abbandonare i sensi e lasciarmi trasportare dalle emozioni…
intercettare ogni tuo pensiero prima che tu possa visualizzarlo nella tua mente…
vorrei poter vedere oltre quello sguardo perso nel vuoto carico di perplessità e dubbi…
muovi gli occhi distrattamente finchè non ti accorgi di incrociare il mio sguardo…
sorridi e ti volti…
e poi di nuovo i tuoi occhi nei miei…
uno sguardo casuale e lontano…
troppo distanti per comunicare a parole…
ma le parole non servono…
tutto scompare e rimangono solo due anime nude che si guardano profondamente dentro…
che sia un secondo, un’ora o un’eternità non importa…
impercettibile e misterioso è l’amore…
di mille parole non resta nient’altro che uno sguardo…
la felicità di quell’attimo, immortalata per sempre nell’anima…
finchè non ci rivedremo, forse, senza il fardello della nostre diverse vite…





appunti personali…

1 04 2009


nient’altro che pensieri e chiacchiere…
il mondo è solo un libro con infinite pagine dove lo scrittore ha perso l’intreccio e vaga tra mille parole cercando di ritrovare un barlume di continuità nella storia…
ognuna di quelle parole lo allontana dalla verità e ravviva la sua curiosità a tal punto che egli stesso si lascia cadere rovinosamente verso quell’oblio fatto di menzogne, segreti e lucchetti di cui è costituita in buona parte la società moderna…
e più si perde più continua a cercare…
se mai troverà la strada per riprendere in mano la sua stessa creazione sarà solo un piccolo passo verso l’evoluzione che cercava…
perchè dopo che avrà visto e sperimentato le terribili e atroci sofferenze che è stato capace di scrivere, forse si renderà conto che in realtà non sarà mai in grado di aiutare se stesso ad aiutare il mondo…
e continuerà a scrivere, sperando che un giorno qualcuno con occhio più attento di lui riesca a decifrare l’intricato enigma che rappresenta il suo racconto…
per riuscire magari a sistemare gli errori e riprendere le redini di una storia ormai troppo banale e scontata per essere letta da qualcuno…








%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: